lunedì 12 dicembre 2011

Rimembra!

Domani esce GangBang. 
Domani esce GangBang. 
Domani esce GangBang. 
Domani esce GangBang.
Domani esce GangBang. 
Domani esce GangBang. 
Domani esce GangBang. 
Domani esce GangBang.



martedì 6 dicembre 2011

Buon natalo!

Gran bel paese l'Olanda, gran bel firmdepaura Amsterdamned, sabato ridanno Sint ad Alkmaar e me lo vado a vedere in una parrocchia in originale, che è sempre meglio. Bedankt!

lunedì 28 novembre 2011

Brad Barron speciale n.5

Da domani (e forse già da oggi) lo troverete in tutte le edicole!
Scritto da un amazing Tito Faraci, questo quinto speciale si muove a cavallo della Silver Age (1956) dei supereroi americani e la nascita dei Fantastici Quattro (1961) e avrete quindi intuito su cosa, ma non solo, verterà questa nuova storia di Brad Barron. Nel realizzarla, ho visionato centinaia di foto dell'epoca, riscoprendo volti, atteggiamenti e il tessuto sociale dell'America dei favolosi fifties. Anni che comunque sono ben distinti tra primi e gli ultimi anni '50. Usciti dalla seconda guerra mondiale e coinvolti successivamente in Corea, gli Stati Uniti risentivano ancora della tensione del conflitto e anche il "colore" di sottofondo nella società assunse toni dimessi, i verdi, il marrone, toni cupi. Con la ripresa esplode invece il colore, le auto si tingono di rosa, nella musica il rockabilly spopola, i neon illuminano la speranza nel futuro! Infatti dopo qualche anno, nei comics arriveranno i supereroi della Marvel che tutti conosciamo. Ecco, proprio in questo momento anche Brad dovrà vedersela con qualcosa di super, ma fermiamoci qui altrimenti svelo troppo. Tra i disegnatori attivi negli states, Frank Robbins e Milton Caniff sono quelli a cui mi sono più ispirato, saccheggiando ripetutamente tutta la collezione di Johnny Hazard e Steve Canyon che sono un magnifico esempio di inchiostrazione e storytelling! Spero di aver suggerito almeno un pò di questo background.  

La copertina di Fabio Celoni.


Particolare da una vignetta.


New York 1958.

venerdì 25 novembre 2011

lunedì 14 novembre 2011

D.R.I.



Grande concerto dei veterani dell' hardcorepunkcrossovermetalthrash di Houston, Texas! Ogni loro show che ho visto è sempre stato adrenalina pura, una sessantina di pezzi in un'ora e mezza veloci ed essenziali come il loro sound, che dall'hardcore mio preferito dei primi tempi (1982!) al thrash successivo, ha fatto da colonna sonora alla scena HC insieme a band come i C.O.C, S.O.D., M.D.C., D.K.. Gli anni passano, ma la loro pompa non cambia, affrontare una scaletta lunga 70 cm. non è da sbarbatelli, come il gruppo israeliano thrashgrind che ha fatto da supporto, tecnici ma con la voce gutturale che dopo un pò, dupalle.
Old school rules!!!   


Wally e Kurt Brecht, il cantante.

giovedì 10 novembre 2011

Il trota

Dato che alle 10.30 di stamattina avevo già finito la mia bella tavoletta, me ne sono andato a pesca. Arrivo al laghetto di Salone, trovo libero il mio solito spot e speranzoso comincio a montare la canna, una Mitchell bombard T-400 leggera e maneggevole, nel mulinello Alcedo first 2400 carico del filo nuovo, uno 0,20 della Capelan, un pò grosso ma dato che col fresco le trote sono più attive, mi convinco della scelta. Come terminale, su una girella tripla, aggancio uno 0,18 fluorocarbon di 2 mt. della Gamakatsu con ami del 6 e un vetrino da 4 gr. Inizio la pescata innescando camole del miele, lancio e aspetto che tocchi il fondo. Comincio a recuperare piano piano e... niente. Riprovo, e niente. Va avanti così per un'oretta, mentre il sole comincia a picchiare tanto da rimanere in maglietta, che figata il tempo di Roma! Accendo una sigaretta, svuoto il cervello e mi concentro sulla pescata. Qualcosa non va, di solito ne avrei già prese un paio... Così cambio tattica, monto un piombino da 3 gr. e come esca uso la micidiale pasta Powerbait extra scent glitter spring green, che ha un puzzo schifosissimo ma che piace tanto ai pesci. Lancio, arrivo sul fondo, recupero e... Sdeng!, sento una mangiata, do una ferrata e la canna si inarca decisa, capisco subito che non è la solita trotella, allento la frizione e vzzzz, il filo comincia la sua corsa e parte la musichetta tetra di Sampei quando cattura la sacra carpa dorata del lago incantato! I pescatori vicini notano la situazione e cominciano a fare capannello intorno, Fabio mi dice - Te s'è attaccata 'a baby! Falla stancà. - e infatti non oppongo resistenza, ma si sta dirigendo verso il filo di un tipo, non faccio in tempo ad avvertirlo che ci incagliamo, temo il peggio, comincio a sudare ma la tengo, il tipo riesce a liberarsi e ricomincia la corsa, vzzz, gli do altro filo e intanto sono passati già 5 minuti, il braccio si indolenzisce e Fabio per 20 euro mi si propone come assistente, lo sfanculo e continuo il combattimento. Non molla, anzi, punta verso il fondo con decisione ma io non ho fretta, ha ragione Fabio, falla stancà. Passano altri 10 minuti e comincio a essere stanco, mi sposto indietro e la sollevo di forza, ormai è fatta e nel guadino arriva una splendida salmonata di 3,453 kg.
Buona pesca, Warterì!!!


martedì 8 novembre 2011

Leotex

Pochi minuti fa mi sono accorto che in edicola è uscito il nuovo numero di Tex, il 613. Il ranger ha sempre un posto privilegiato nella mia libreria, ma stavolta ci saranno due numeri 613, perchè uno lo conserverò intonzo, e l'altro lo consumerò ammirando i disegni di Leomacs! Leo, oltre a essere un amico sincero, è un grande disegnatore e le prime 40 pagine che iniziano una lunga storia che si snoderà su altri due albi, ne sono la prova. Negli anni ha evoluto il suo segno fino ad arrivare a quello attuale, che si può considerare a tutti gli effetti... da maestro! Non sto facendo una sviolinata a un amico,  ma osservate le anatomie, i particolari, i movimenti, i cavalli, le inquadrature (che bello il Carson affacciato al finestrino del treno a pag.95!), il perfetto equilibrio tra bianchi e neri, il tutto a esaltare una perfetta leggibilità. Bè, se Leo non è un grande, Silvio è il mio leader! Correte in edicola e compratene a iosa!



mercoledì 2 novembre 2011

Lucca è sempre Lucca

...a volte la odi, specialmente quando piove, a volte la ami, come questa edizione, complice un bel sole tiepido durante tutte le giornate. In più mettiamoci la divertente presentazione di Gang Bang, le passeggiate con la famiglia, la tradizionale cena Bonelli, il ritrovare vecchi e nuovi amici, Roberto con un bel sorriso ma con l'immancabile incazzatura di rito, il bel concerto della band di Stefano Marzorati, l'incontro col maestro Gallieno Ferri (subito notato da un amico lettore, che mi ha augurato presto di vedermi su Zagor, MAGARI!), la grande pazienza dei lettori di Brad Barron che hanno fatto una fila di un'ora e mezza per avere la stampa autografata (Grazie!), i piani e le idee per i futuri progetti, il buon Tito e le edizioni BD per l'ospitalità, la buona cucina del "Mecenate", la folla di gente e cosplayer che in fondo non ti faceva pogare come agli Slayer ma che 
ha raggiunto le 155mila presenze! Insomma, me la sono goduta davvero, scusandomi solo con chi non ho salutato personalmente...
lo faccio ora, un abbrazz!!!












Brad d'annata.

venerdì 28 ottobre 2011

Allucca a Luccaaa!!!

Domani si parte per Lucca. Alle h.12:00 dovrei essere alla sala incontri di palazzo ducale insieme a Andrea Voglino e a tutta la gang di Gang Bang, per poi fare un salto allo stand delle edizioni BD per firmare qualche copia di Cuore di terra. Domenica dalle h.10:30 invece mi troverete allo stand Bonelli per pubblicizzare e firmare il disegno qui sotto, per il nuovo speciale di Brad Barron, in uscita il mese prossimo. Poi di nuovo dalle edizioni BD e infine cazzeggio in giro! Ci si vede.


mercoledì 26 ottobre 2011

Gang Bang su il Manifesto

A questo quotidiano sono legato affettivamente. Forse perché quando andavo al liceo artistico, dove i termosifoni non funzionavano e disegnavamo con le mani ghiacciate, era l'unico a prendere le nostre difese, pubblicando la nostra indignazione. E anche quando ci accoglieva nella sua redazione, scampando alla carica dei celerini dei tempi della pre-pantera. O dedicando un'intera pagina al buon vecchio Capitan Italia. Ora ritorno da quelle parti, con una storia scritta da Tito Faraci, dedicata a Kurt Cobain. La trovate, tra le altre storie, all'interno di Gang Bang, un'iniziativa a fumetti curata da Andrea Voglino per Il Manifesto in collaborazione con Edizioni BD, in uscita a Lucca comics e da dicembre in tutte le librerie e fumetterie.





martedì 25 ottobre 2011

Daje Robbè!

...che quando ti arriva una buona novella, una giornata semplice e banale diventa invece una data storica! Daje Robbè, che organizzo il viaggio!
Il tuo orgoglioso e felice amico,
w


lunedì 24 ottobre 2011

Super unknow


Adoro questo personaggio. E ne sentivo la mancanza, qualche tempo fa. Così preparai un pò di studi e proposi una graphic novel a un editore italiano che si impegnò a spron battuto per realizzare anche più volumi. Ma mancavano i soldi necessari per far partire il tutto.
Fine di un sogno.








venerdì 21 ottobre 2011

Nel frattempo...

...ad Ancona ho tenuto il mio primo corso full-immersion di fumetto presso il Centro Sperimentale di Design, per gli amici "il Poliarte". Grazie al caloroso supporto di Vladimiro "Vlad" Campanelli, docente del corso di illustrazione, del direttore didattico "don Diego" Giacchetti e del direttore prof. Giordano Pierlorenzi, in soli quattro giorni ho cercato di far conoscere a una ventina di volenterosi ragazzi,  il media fumetto. Quasi totalmente a digiuno di letture, conoscenza di autori, di personaggi e di tecnica del disegno, in pochissimo tempo sono comunque riusciti a copiare una tavola per "allenamento" e a realizzarne altre due, interpretando una mia sceneggiatura ognuno secondo il proprio stile. Bravi, pure se mi chiamavate prof.,  facendomi sentire immediatamente vecchio! Mi ricordo che verso i miei tredici anni, partecipai a uno stage tenuto da Francesco Coniglio nel teatro dei piccoli di villa Borghese, dove non imparai a disegnare, ma incontrai qualche autore e iniziai a capire cosa significasse fare fumetti. Quindi, mi domando se è proficuo frequentare una scuola di fumetto. Forse sì, almeno se proprio non riesci a carpire osservando e leggendo, magari puoi avere il supporto di qualche professionista... Non avendo dunque frequentato io stesso una scuola, mi aiutate a capire, se c'è qualcuno che sta facendo un corso, se è realmente utile? E se io lo sono stato?  

foto di classe.

mercoledì 19 ottobre 2011

Cuore di terra

Da un paio di mesi, in tutte le librerie e fumetterie, potete trovare Cuore di terra, pubblicato da edizioni BD. Disegni e sceneggiatura miei, testi di Lorenzo Bartoli, colori di Mad Cow e colori di copertina di Luca Bertelè.
C'è anche una postfazione di Tito Faraci, dove racconta di come abbia assistito alla strana genesi di questa storia.



 In effetti, sette anni fa, mentre disegnavo il numero 8 di John Doe, per rilassarmi tra una tavola e l'altra, invece di farmi una passeggiata e riposare la mano, realizzai delle vignette in totale libertà. Cambiando completamente stile, apparvero un fantomatico "indianino" e un vecchio sciamano che probabilmente era suo nonno. Questa è stata la prima vignetta (poi inserita a pagina 6) e da qui sono partito per disegnare 60 pagine, senza problemi di consegne e con la massima tranquillità.


 Dopo un paio di mesi, la quantità di tavole diventava consistente, ma la storia ancora non si capiva dove volesse andare a parare!

Sketch del Rrobe che testimonia quel momento...

Dovevo fermarmi e dargli un senso, così, guidato dai preziosi consigli di Roberto Recchioni e Lorenzo Bartoli, cercai di incastrare tutti i pezzi del puzzle. Mancavano solo i testi e, con la faccia da culo che mi ritrovo ma sicuro di poter contare su di un solido professionista e amico, proposi a Lorenzo di inserirci i testi. Lui, più matto di me, accettò senza batter ciglio, pur sapendo di andarsi a complicare ulteriormente il lavoro. Compresi però, che non potevo pretendere tempi brevi.
Sbagliavo, dopo una settimana era tutto pronto. Tutto perfetto, tutto scorreva, niente da dire. Inchino.
A questo punto proponemmo la storia in Eura editoriale, che la stampò in cinque episodi in bianco e nero sulle pagine di Skorpio.




Cuore di terra deve sicuramente molto a due grandi autori, Giorgio Cavazzano e Derib. Questi due volumi me li rileggo ciclicamente, godendo nell'ammirare ogni singola pennellata!



martedì 18 ottobre 2011

Tito c'è!


Oggi a Roma, alle 18.00, alla libreria MEL di Via Nazionale, 254.
Tito Faraci presenta il suo romanzo Oltre la soglia.
 Io ci vado!

venerdì 14 ottobre 2011

Dicaaa!

Benvenuti sul mio blog, che tanto www.walterventuri.com è un botto che non l'aggiorno.
Dicono che qui è più veloce comunicare, ma io, che a malapena riesco a inviare sms, mi sento lo stesso obsoleto... Da oggi cercherò di postare un po' di novità e cose che giacciono in archivio...
Vediamo come va a finire!

La home di www.walterventuri.com

Inizio con un doveroso omaggio a Tex, ispirandomi non tanto al Tex "mensile", quanto  ad adattarlo a una foto di scena di "Sfida all'O.K. Corral".


 La signorina invece è Jungla, di Stelio Fenzo (per me, disegnatore feticcio), ma ve ne parlerò più avanti, con un post a lui dedicato.